Idee arredo per la casa

 -

Cuoio artistico




Il cuoio, per la sua resistenza, durata e duttilità è stato utlizzato fin dai tempi più antichi. Greci e Romani lo utilizzavano per realizzare i calzari e le corazze delle loro uniformi, ma è solo a partire dal Rinascimento che nasce una vera e propria scuola per la lavorazione del cuoio artistico con il quale si realizza oggettistica e complementi d'arredo per le famiglie nobili.
Oggi, la lavorazione artigianale del cuoio avviene interamente a mano e con le forme ancora in legno. Il cuoio grezzo viene bagnato per ammorbidirlo e quindi steso e sagomato sulle forme in legno. La forma avvolta nel cuoio viene lasciata riposare per circa 2 gg. e , successivamente, posta in forno per completare l'essiccamento. Ottenuta così la bozza della forma desiderata per l'oggetto, si passa ad un fase di sgrossatura nella quale il cuoio viene levigato e l'oggetto ripulito da eventuali imperfezioni.
Si passa poi alla coloritura effettuata con trattamenti artigianali nel pieno rispetto della tradizione. La paraffina viene stesa con utensili in ottone scaldati sul fuoco e tale trattamento serve per lucidare e proteggere il cuoio mantenendone intatte le caratteristiche naturali. L'ultima fase è quella della decorazione eseguita a mano utilizzando antichi punzoni andando così a creare disegni geometrici che verranno poi messi in risalto dall'applicazione della foglia d'oro zecchino.







1