Idee arredo per la casa

 -

Calcografia




La calcografia (dal greco calcos: rame e grafo: scrivo), o pił comunemente incisione, prende il nome dalle lastre di rame usate dai primi incisori, mentre oggi sono diffuse anche lastre in zinco, benchè il materiale migliore, proprio per la sua maggiore durezza, sia ancora il rame.La calcografia o stampa calcografica è un sistema di stampa ad incavo.L'incisione calcografica si divide, a seconda della tecnica usata per incidere la lastra, in due procedimenti fondamentali.
1)Procedimento Diretto: la matrice viene incisa direttamente dall'artista con strumenti idonei a scalfire il metallo, senza mediazioni chimiche. Sono tecniche dirette il bulino, la puntasecca, la maniera nera, il punzone. 2)Procedimento Indiretto: la matrice viene incisa, dopo opportune preparazioni, dall'azione "mordente" dell'acido in cui viene immersa, e non direttamente dalla mano dell'artista. Sono tecniche indirette principalmente l'acquaforte, l'acquatinta, la vernice molle.
La stampa di una matrice calcografica si divide in tre fasi: inchiostratura, pulitura, stampa al torchio detto appunto "calcografico". Tutte e tre le fasi vengono ripetute per ogni copia su carta. (Contributo di Francesca Rizzuto)





         pagine rimanenti:   2

1