Idee arredo per la casa

 -

Fiori secchi





I fiori, da sempre, accompagnano i momenti più mportanti della nostra vita . Le composizioni con fiori secchi sono molto decorative, durevoli e si adattano a qualsiasi tipo di arredamento.
Da milleni se ne riproducono le forme ed i colori: negli arredi, nelle decorazioni e nei prodotti dell'artigianato.
L'usanza di essiccare i fiori è molto antica: si sa per certo che già gli antichi Egizi usavano i fiori essiccati per preparare tralci odorosi e ghirlande.
Realizzare composizioni con i fiori secchi è semplice, divertente e non richiede grossi investimenti iniziali. Tutto ciò che serve per iniziare sono un paio di forbici da fiorista di buona qualità, delle cesoie e un coltello affilato. Usate le forbici o le cesoie per tagliare i fusti (le cesoie in presenza di materiale legnoso o coriaceo) e il coltello per sagomare in misura la spugna sintetica o cimare i rami più sottili.
Il supporto di base per molte decorazioni con i fiori secchi è la spugna sintetica a forma di mattonella, palla di diverse misure, cono, cerchio e cilindro.
Per altre si usa invece una rete metallica e dello stagno. La rete viene avvolta attorno allo stagno, così da formare una struttura portante sulla quale costruire una ghirlanda direttamente. La rete metallica si usa anche per rendere più solida la spugna utilizzata per "sculture" in cui non è previsto un contenitore esterno.
I fusti più rigidi si possono inserire direttamente nella spugna sintetica, ma i più sottili e fragili devono essere rinforzati con un supporto metallico, come d'altra parte foglie isolate o in gruppetti, mazzi di fiori, frutti, ortaggi, pigne e vari materiali di "ancoraggio" per altri elementi, quali conchiglie o utensili in legno (cucchiarelle, bastoncini ecc.).
La colla viene impiegata per applicare corolle o muschio sulla spugna sintetica o sui supporti metallici, così da mascherarli, e per inserire nella composizione elementi come conchiglie, frutti secchi, corde e altri accessori. Talvolta, inoltre, per essere certi che un fil di ferro inserito attraverso la base di un fiore rimanga in posizione, è utile ricorrere a una goccia di adesivo.
Con la pittura spray nelle tonalità dell'oro e dell'argento si danno effetti luce alle composizioni, nelle tonalità del verde si impedisce alle foglie di sbiadire.
Se la vostra creazione è destinata a un vaso di vetro trasparente, gli elementi di supporto possono essere nascosti, oltre che dal muschio, anche da foglie secche, sassolini o ghiaia, pigne, conchiglie, fette di frutta essiccata e perfino i fagioli rossi.

Essiccare fiori e foglie
Anche se negli ultimi tempi la qualità dei materiali disponibili in commercio è notevolmente migliorata, grazie alla messa a punto di nuove tecniche, molti trovano più divertente e gratificante preparare in casa fiori, foglie e frutti.
Il metodo più semplice ed economico per essicare i fiori consiste nell'appenderli a testa in giù, in un locale secco, fresco (non meno di 10°C) e ben areato.
Distanziate corolle e foglie, perché, in mancanza di una circolazione d'aria adeguata, rischierebbero di marcire. Inoltre collocatele al buio, in quanto i colori sbiadiscono se esposti alla luce: vanno bene un attico, una cantina, un garage, un ripostiglio (il soffitto si presta ancor meglio di una parete, dato che il calore tende a salire).
Ortaggi pesanti, come i carciofi o le pannocchie, vanno appesi su una rastrelliera di ferro. Per costruirla, fissate un pezzo di rete metallica orizzontalmente fra due listelli di legno e inserete un fusto in ogni maglia.
Una volta completamente essiccati, conservate i materiali in scatole di cartone alternati con strati di carta velina fino al momento dell'uso. Nel caso di fiori delicati come le rose è sempre consigliabile avvolgerli prima in fogli di giornale o carta assorbente da cucina. Da evitare, invece, i sacchetti di plastica perché trattengono umidità.Se preferite, potete essiccare il materiale semplicemente collocandolo in un vaso, tecnica che si presta in particolare a fusti di una certa lunghezza.
Per fiori come le ortensie e le speronelle il metodo migliore è disporli in un recipiente che contenga circa 5 cm di acqua. Inizialmente ne assorbiranno un po' e quando sarà evaporata del tutto cominceranno a essiccare lentamente.
Per essicare le pigne (da aggiungere alla composizione di fiori secchi) , collocarle per qualche giorno su un vassoio o un foglio di giornale a temperatura ambiente.
Un altro metodo di essiccamento consiste nel trattamento con glicerina, usato soprattutto per le foglie. Il principale vantaggio nasce dal fatto che restano morbide e flessibili; per contro, però, i colori sbiadiscono. Bisogna preparare una soluzione di acqua e glicerina in parti uguali ed immergervi le foglie per alcuni giorni. Poi si lavano con acqua in cui sia stato sciolto del detersivo blando e si stendono ad asciugare su un pezzo di carta.
Per essiccare fettine di mela, arancia, pompelmo, limone, tagliatele a uno spessore di 5 mm e distribuitele in un unico strato su un foglio di carta da forno, lasciandole per 120-150 minuti a una temperatura di 110 °C e girandole di tanto in tanto.

Come prendersi cura delle composizioni
Le creazioni di fiori secchi sono molto sensibili alle condizioni ambientali, ma con semplici accorgimenti possono durare mesi, se non addirittura anni. Alcune sono più longeve e mantengono inalterati i colori originali, in altre, invece, le tonalità si smorzano.
Evitare ambienti umidi (cucina, bagno), la vicinanza di fonti di calore o alla luce diretta del sole.

<< Guarda le composizioni di fiori secchi    << Guarda tutte le categorie di idee arredo   

Se vuoi aggiungere un commento o una precisazione al contenuto di questa pagina scrivici a info@artistiperhobby.it

Artistiperhobby declina ogni responsabilità sulla provenienza dei testi e sul loro contenuto.
si chiede di inviare solo testi e immagini liberi da diritto di autore.